Economia della musica

Docente: Bruno Dal Bon

La musica ha da sempre cadenzato la vita dall’uomo: la nascita, la morte, i riti di passaggio, alcuni momenti del lavoro e della guerra. Confiscata dal denaro ed inserita nell’uso da oltre due secoli ha quasi totalmente smarrito la sua funzione rituale. Divenuta merce è ormai prodotta, scambiata e consumata secondo logiche di mercato che negli ultimi anni sono divenute sempre più oggetto di studi e ricerche di carattere economico.

Partendo da queste considerazioni i primi tre incontri del seminario di Economia della musica saranno dedicati al tema della musica tra verità e valore.
Cercheremo di comprendere il rapporto che si determina tra la potenza incantatoria della musica ed il denaro, tra la sua presunta funzione morale e le pratiche sociali ed educative a pagamento, tra il nostro bisogno più intimo di musica e la vanità e l’impotenza di un sistema economico che ne alimenta solo il commercio. Tra i vari esempi che analizzeremo, ci soffermeremo in particolare sui principi che regolano l’economia dei teatri d’opera italiani.

Lunedì 11 febbraio 2013, h. 18.30 – Oratorio Novo (Biblioteca Civica)- V.lo S.Maria 5
1_ Economia della musica
Lunedì  4 marzo    2013, h. 18.30  – Oratorio Novo (Biblioteca Civica)- V.lo S.Maria 5
2_ Economia della musica 
Lunedì 18 marzo   2013, h. 18.30  – Oratorio Novo (Biblioteca Civica)- V.lo S.Maria 5
3_ Economia della musica 

 

Riferimenti bibliografici:

Jacques Attali, Rumori – Mazzotta, Milano (1978)

André Comte-Sponville, Le capitalisme est-il moral? – Albin Michel (2004)

André Comte-Sponville, Valeur et vérité: études cyniques – Presses universitaires de France (1994)

Richard R. Wilk, Economie e culture  – Bruno Mondadori (2007)

Françoise Benhamou, L’economia della cultura  – Il Mulino (2004)

Georges Banu, Il rosso e l’oro  – Rizzoli (1990)

Carlotta Sorba, I teatri – Il Mulino (2001)

Clément Rosset, La force majeure – Editions de minuit (1983)

Michel Onfray, La raison des sortilèges, entretiens sur la musique – Editions Autrement (2013)

 

Comments Closed