• Una “opera” per il novecento, Beckett e i tappeti d’oriente
  • gennaio 13th, 2013
  • Comments are off for this post
  • 2012 - 13, Corsi e Incontri

Una “opera” per il novecento, Beckett e i tappeti d’oriente

Docente: Roberto Bonati

Riflessioni su “Neither” di Morton Feldman.

Nel 1976 il compositore americano Morton Feldman incontra Samuel Beckett e nello stesso anno inizia il suo interesse per l’arte dei tappeti del Medio Oriente.
I vuoti e i silenzi di Feldman si incontrano con la poetica essenziale di Beckett e il risultato è l’opera “Neither” che viene rappresentata a Teatro dell’ Opera di Roma nel 1977 sotto la direzione di Marcello Panni e con le scene di Michelangelo Pistoletto.
Una riflessione su Feldman che porterà ad un più ampio approfondimento sul concetto di astrazione come categoria estetica.

Mercoledì  3 aprile 2013, h. 18.30  Auditorium Molinetto – Via Argonne, 4
1_Una “opera” per il novecento, Beckett e i tappeti d’oriente
Mercoledì 10 aprile 2013, h. 18.00  – Circolo Giovane Italia – Via Kennedy, 7
2_Una “opera” per il novecento, Beckett e i tappeti d’oriente

Comments Closed