Orfeo vs Pitagora. Storia dell’ascolto e riflessione sulla musica tra ‘700 e ‘800.

Docente: Michele Gardini

Non si tratta di un corso di musicologia, ma di storia della cultura e di filosofia della musica. Mutamenti che investono la società e la sensibilità collettiva nella transizione tra il XVIII e il XIX sec. – dalla galanteria della buona musica “da tavola” al grido passionale del selvaggio di Rousseau – impongono un nuovo modo di porsi all’ascolto del fenomeno musicale, e di riflesso favoriscono la nascita della filosofia romantica della musica. Questo suggestivo capitolo di storia della filosofia del bello – che interroga le relazioni tra  il suono, il sentimento, l’uomo, la natura, Dio – fornisce ancora oggi, perlopiù inconsapevolmente, le coordinate alla comprensione popolare della musica. Per qualche fondato motivo, la musica romantica e la sua modalità di ascolto sembrano rappresentare modelli “eterni” di musicalità, connaturati all’idea stessa di umanità occidentale.

lunedì 20 gennaio 2014 , h. 18.30  Circolo Giovane Italia, Via Kennedy 7
1_Orfeo vs Pitagora. Storia dell’ascolto e riflessione sulla musica tra ‘700 e ‘800
lunedì 27 gennaio 2014, h. 18.30  Circolo Giovane Italia – Via Kennedy, 7
2_Orfeo vs Pitagora. Storia dell’ascolto e riflessione sulla musica tra ‘700 e ‘800

Comments Closed