La musica “nel” film (sacro e profano)

Docente: Tullio Masoni

 Quando si parla di musica e cinema si pensa, solitamente, alla cosiddetta colonna sonora, cioè a uno o più motivi di accompagnamento del film, o al “leit- motiv” che talvolta contribuisce alla popolarità del prodotto e ottiene un successo commerciale o di critica proprio. Ma c’è, ed ha un rilievo particolare, la musica eseguita “nel film”: con strumenti, orchestra, o anche ascoltata da un disco. Questa musica ha una specifica funzione drammaturgica (diegetica), ed è usata dalla regia come ogni altro elemento narrativo, drammatico, ritmico.

Oltre a brani nei quali  è di scena la musica di Giuseppe Verdi (film di Bertolucci, Visconti, Gallone, Bellocchio, Zurlini…) verranno mostrati fra gli altri, per un commento, spezzoni da Jean-Marie Straub, Rossellini, Fellini, Wilder, Sautet, Ferreri, Hitchcock, Pasolini. “Sacro e profano”, cioè musica colta, musica leggera, canzoni.

mercoledì 5 febbraio 2014, h. 21.00 – Circolo Giovane Italia, Via Kennedy 7
1_La musica “nel” film (sacro e profano)
mercoledì 12 febbraio 2014, h. 21.00 – Circolo Giovane Italia, Via Kennedy 7
2_ La musica “nel” film (sacro e profano)
mercoledì 19 febbraio 2014, h. 21.00 – Circolo Giovane Italia, Via Kennedy 7
3_ La musica “nel” film (sacro e profano)
mercoledì 26 febbraio 2014, h. 21.00 – Circolo Giovane Italia, Via Kennedy 7
4_ La musica “nel” film (sacro e profano)

Comments Closed