La parola della Musa: filosofia e musica nella Grecia antica

Docente: Federica Montevecchi

Nella Grecia più antica filosofia e musica hanno un luogo privilegiato d’incontro: la parola poetica. Grazie alla protezione della Musa, la poesia sa provocare in chi ascolta fiducia, vale a dire non soltanto attenzione ma anche partecipazione, condizione necessaria per potere conoscere. L’accoglimento della parola poetica non ha come fine l’erudizione, vuole invece lasciare nel cuore e nella mente il seme di una vita nuova, la possibilità di una seconda nascita, intellettuale e spirituale.

Nella lezione tutto ciò sarà trattato attraverso l’analisi di alcuni frammenti dei cosiddetti filosofi-poeti più antichi, in particolare di Parmenide e di Empedocle.

  1 incontri – marzo-aprile 2015

Comments Closed