Il Fidelio di Beethoven

Docente: Luigia Mossini

Dopo l’incontro dello scorso anno con Genoveva di Schumann, quasi seguendo a ritroso le tracce e gli esiti dell’opera tedesca, propongo 3 incontri con un programma mirato alla conoscenza di Fidelio, unica opera lirica – come per Schumann – di Beethoven, la cui ricezione presso il pubblico italiano ha mostrato una certa diffidenza per la supposta estraneità del genere e aspetti di aperta criticità riassumibili nell’affermazione che si tratterebbe di “grande musica, ma non di teatro”. In tutto l’Ottocento, in Italia, Fidelio venne infatti rappresentato solo due volte (a Milano e a Roma) mentre nel Novecento le rappresentazioni dell’opera beethoveniana si intensificheranno specie a partire dal secondo dopoguerra.

Il primo incontro potrebbe essere dedicato a conoscere la situazione teatrale negli stati tedeschi mentre i due successivi alla presentazione dell’opera (fonti, edizioni, libretto) e all’ascolto attraverso la visione di un DVD

  8, 15, 22 aprile 2015 – ore 18:30 Circolo Giovane Italia, Via Kennedy 7

Comments Closed