Seminario L’armonia delle tenebre
Date martedì 26 gennaio, 2 febbraio
Ore 18:00 – 20:00
Luogo Circolo Il Borgo Via A. Turchi 15/A – Parma – mappa

Docente: Nicola Montenz

Musica, politica e propaganda nella Germania hitleriana
Il primo incontro mira a fornire un quadro orientativo dell’organizzazione musicale in Germania tra il 1933 e il 1945. In particolare, si cercherà di chiarire in qual modo la produzione e la fruizione della musica abbiano assunto un ruolo fondamentale nel sistema di propaganda del regime, e come l’intera organizzazione culturale sia stata rapidamente ristrutturata al fine di rispondere alle necessità di Gleichschaltung, di “livellamento” imposte dal nazionalsocialismo. Ampio spazio sarà dedicato anche all’analisi dei diversi atteggiamenti assunti dai musicisti – non solo da quelli più celebri – a fronte delle pressioni del regime. Il caso di Richard Strauss risulterà particolarmente interessante, costituendo un ponte concettuale con l’incontro successivo.

Mito, silenzio ed eternità nelle ultime opere di Richard Strauss? Alla ricerca di un percorso ermeneutico
Il secondo incontro, incentrato sulla figura di Richard Strauss, permetterà di approfondire i termini della partecipazione del compositore ai progetti propagandistici del regime, fino alla sua esclusione forzata dalla Reichsmusikkammer. In particolare, si analizzeranno le opere composte dopo il 1935, concentrando l’attenzione su Friedenstag, Daphne e Die Liebe der Danae, per valutare se e in qual misura sia lecito mescolare prassi compositiva e necessità autobiografiche, se si possa parlare di musica quale strumento di fuga o addirittura di velata opposizione al regime, e se infine si possa cogliere – soprattutto in Daphne – la traccia di un possibile riconoscimento di errori politici e umani e di pentimento.

 

Comments Closed